x
ServiziMenu principaleHome
Home > Centri di Senologia > Elenco Centri di Senologia > Umbria > Azienda Ospedaliera TERNI

Azienda Ospedaliera TERNI

TERNI

Azienda Ospedaliera TERNI
  • 203 Nuovi casi di carcinoma alla mammella (a qualunque stadio) trattati nell'anno precedente
  • Membri multidisciplinari del centro
Radiologo, Chirurgia plastica ricostruttiva, Anatomia patologica, Oncologia Medica, Radioterapia, Medicina Nucleare, Riabilitazione, Genetica clinica, Psico-oncologia, Infermiere di senologia, Data Manager

Direttore Clinico del Centro di Senologia:
Alessandro Sanguinetti, Chirurgia Generale

IL MODELLO STRUTTURALE DELLA BREAST UNIT DI TERNI Quasi tutti i servizi dedicati al tumore al seno (diagnostica, chirurgia, oncologia medica, ecc.) si trovano accorpati all’interno della Azienda Ospedaliera e sono tra di loro integrati. In questo modello organizzativo le discussioni multidisciplinari sono ovviamente facilitate dalla vicinanza fisica, dall’accentramento e dall’appartenenza al medesimo contesto aziendale. LA RADIOLOGIA SENOLOGICA Avamposto della Breast Unit. Si può arrivare qui per diversi motivi: per aver partecipato allo screening mammografico regionale (il più commune), per un accertamento (ecografia mammaria, mammografia o altri esami) in seguito a una visita senologica o con una richiesta del medico di famiglia. APPROFONDIMENTO DIAGNOSTICO La prima fase è quella di approfondimento della diagnosi, attraverso esami di imaging e di radiologia interventistica che si concludono con una diagnosi microistologica integrata, se necessario, dalla caratterizzazione biologica. PRIMO COLLOQUIO CON LA PAZIENTE E PRIMO INCONTRO MULTIDISCIPLINARE Ad informare la paziente della diagnosi e a discutere con lei il piano terapeutico può essere lo specialista senologo, il medico radiologo, il chirurgo o l’oncologo. Durante il colloquio, la paziente riceve l’indicazione della strategia terapeutica quale risulta dall’incontro multidisciplinare, con una dettagliata descrizione del tipo di intervento chirurgico che dovrà affrontare, eventualmente associato al rimodellamento e alla ricostruzione del seno. Tutte le informazioni saranno comprese in un referto scritto allegato alla cartella clinica. L’ACCETTAZIONE In caso di diagnosi positiva, la paziente viene presa in carico. La Breast Unit predispone la documentazione sanitaria, fornisce il supporto per le pratiche per l’eventuale esenzione per patologia e avvia la donna al percorso diagnostico-terapeutico, guidandola per i successivi passi e aiutandola per l’accesso ai diversi reparti. Nella Breast Unit dell’Ospedale di Terni un infermiere senologo dedicato resta il punto di riferimento della paziente. Altrettanto importante è il riferimento e la collaborazione delle Associazioni di volontariato, che sono fisicamente presenti nel centro. ONCOLOGIA MEDICA O CHIRURGIA SENOLOGICA A seconda della situazione clinica e della decisione del Gruppo Multidisciplinare, il percorso può continuare presso il reparto di Oncologia medica o presso quello di Chirurgia senologica. In alcuni casi, infatti, viene prescritta una terapia oncologica (detta neoadiuvante) prima dell’intervento chirurgico, per esempio per ridurre le dimensioni del tumore da operare. In altri casi, invece, viene programmato direttamente l’intervento chirurgico. La ricostruzione può essere immediata, cioè effettuata durante lo stesso intervento di asportazione del tumore, o può essere effettuata in interventi successivi, a seconda delle caratteristiche del tumore e della paziente, nonché delle sue preferenze. Ogni fase della ricostruzione (che può richiedere complessivamente diversi mesi) e ogni controllo verrà programmato dall’unità di chirurgia. DIAGNOSI ISTOLOGICA DEFINITIVA E SECONDO INCONTRO MULTIDISCIPLINARE Dopo l’intervento chirurgico, il tessuto tumorale asportato viene analizzato dall’anatomo-patologo, che esegue diversi tipi di analisi, comprese quelle molecolari. Quando il referto anatomo-patologico è pronto, l’équipe si riunisce nuovamente per valutare il caso alla luce di tutte le nuove informazioni disponibili. IL SECONDO COLLOQUIO CON LA PAZIENTE La paziente viene informata sulla diagnosi definitiva e su come proseguirà il suo percorso, che nella maggior parte dei casi comprende la terapia farmacologica e la radioterapia. In questa fase vengono date le indicazioni su quale terapia oncologica e/o ormonale verrà prescritta, per quanto tempo, come e con quale cadenza dovrà essere assunta, quali effetti collaterali avrà e come questi potranno essere mitigati affinché abbiano il minor impatto possibile sulla

Azienda Ospedaliera TERNI

via tristano di Joannuccio 1
05100 TERNI, Italia
Telefono: 07442051
Fax:

Aggiornato al: 11 Maggio 2022